Bringhen - Mieloma
Passamonti Neoplasie ematologiche
Arcaini Ematologia
Passamonti: Macroglobulinemia di Waldenstrom

Da uno studio di fase I è emerso che il trattamento con una formulazione sottocutanea di Teclistamab, un nuovo anticorpo bispecifico mirato all'antigene di maturazione delle cellule B ( BCMA ) e ai r ...


Le terapie mirate orali hanno fatto progredire il trattamento della leucemia linfatica cronica ( CLL ). Queste terapie includono gli inibitori della tirosin-chinasi di Bruton, usati come monoterapia, ...


Isatuximab ( Sarclisa ) è un anticorpo monoclonale anti-CD38 approvato in combinazione con Pomalidomide - Desametasone e Carfilzomib - Desametasone per il mieloma multiplo recidivante o refrattario. ...


Nonostante i progressi nel trattamento del linfoma di Hodgkin con l'introduzione di regimi adattati alla PET, le sfide pratiche impediscono un uso più diffuso di questi approcci. Lo studio ECHELON-1 ...


Copanlisib ( Aliqopa ), un pan-inibitore PI3K di classe I per via endovenosa, ha mostrato efficacia e sicurezza come monoterapia nei pazienti con linfoma non-Hodgkin indolente recidivante o refrattari ...


I sintomi della mielofibrosi compromettono la qualità di vita correlata alla salute ( HRQoL ). Ruxolitinib può ridurre la gravità dei sintomi della mielofibrosi, ma molti pazienti interrompono Ruxolit ...


I pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B ( DLBCL ) recidivato o refrattario che non rispondono o che hanno una malattia progressiva dopo le terapie di salvataggio hanno una prognosi sfavorevo ...


Copanlisib ( Aliqopa ), un pan-inibitore di classe I di PI3K per via endovenosa, ha mostrato efficacia e sicurezza come monoterapia in pazienti con linfoma non-Hodgkin indolente recidivante o refratta ...


La prognosi dei pazienti anziani con linfoma diffuso a grandi cellule B ( DLBCL ) è peggiore di quella dei pazienti giovani. Una dose attenuata di chemioterapia con Ciclofosfamide, Doxorubicina, Vin ...


Gli inibitori della fosfatidilinositolo-3-chinasi ( PI3K ) hanno mostrato attività nel linfoma non-Hodgkin ( iNHL ) indolente recidivante o refrattario ( R/R ). Gli inibitori di PI3K presentano scar ...


L'introduzione di agenti immunomodulatori, inibitori del proteasoma e trapianto autologo di cellule staminali ematopoietiche ha migliorato gli esiti per i pazienti con mieloma multiplo, ma i pazienti ...


Riconoscendo che il microambiente immunosoppressivo promuove la crescita del tumore nel linfoma di Hodgkin, si è ipotizzato che l'attivazione dell'immunità possa aumentare l'attività della chemioterap ...


Avadomide ( CC-122 ) è un nuovo agente orale di modulazione della proteina cereblon ( CRBN ) con attività promettente nel linfoma non-Hodgkin. Sono state esaminate la sicurezza e l'attività prelimin ...


Selinexor ( Nexpovio ) combinato con Desametasone ha mostrato attività nei pazienti con mieloma multiplo fortemente pretrattato. Nello studio di fase 1b/2 BOSTON, la combinazione di Selinexor orale ...


L'aggiunta di Daratumumab ( Darzalex ) ai regimi di base per il mieloma multiplo ( MM ) è associata a migliori tassi di risposta e sopravvivenza libera da progressione ( PFS ). Non è chiaro se i ris ...