ELN 2018
Roche
Ematobase.it
Janssen Oncology

Prasugrel per eventi vaso-occlusivi nella anemia falciforme


L'anemia falciforme è una malattia ereditaria del sangue caratterizzata da dolorose crisi vaso-occlusive, per le quali ci sono poche opzioni di trattamento.
Le piastrine mediano l'adesione intercellulare e la trombosi durante la vaso-occlusione nella anemia falciforme, il che suggerisce un ruolo per gli agenti antipiastrinici nel modificare gli eventi della malattia.

Bambini e adolescenti da 2 a 17 anni di età con anemia falciforme sono stati assegnati in modo casuale a ricevere Prasugrel ( Efient ) orale oppure placebo per 9 fino a 24 mesi.

L'endpoint primario era il tasso di crisi vaso-occlusive, un composito di crisi dolorose o sindrome toracica acuta.
Gli endpoint secondari erano il tasso di dolore legato alle cellule falciformi e l'intensità del dolore, valutati giornalmente con l'uso di diari del dolore.

In totale 341 pazienti sono stati sottoposti a randomizzazione in 51 Centri in 13 Paesi in America, Europa, Asia e Africa.

Il tasso di eventi di crisi vaso-occlusive per anno-persona è stato 2.30 nel gruppo Prasugrel e 2.77 nel gruppo placebo ( rate ratio, RR=0.83; P=0.12 ).

Non ci sono state differenze significative tra i gruppi negli endpoint secondari degli eventi riportati nei diari.

Gli endpoint di sicurezza, tra cui la frequenza degli eventi di sanguinamento che richiedono un intervento medico, di eventi avversi emorragici e non-emorragici che si sono verificati mentre i pazienti stavano assumendo Prasugrel oppure placebo, e di interruzioni dovute a Prasugrel o a placebo, non differivano significativamente tra i due gruppi.

In conclusione, tra i bambini e gli adolescenti affetti da anemia falciforme, il tasso di crisi vaso-occlusive non è risultato significativamente più basso tra coloro che hanno ricevuto Prasugrel rispetto a coloro che hanno ricevuto il placebo.
Non ci sono state differenze significative tra i gruppi nei risultati di sicurezza. ( Xagena2016 )

Heeney MM et al, N Engl J Med 2016; 374: 625-635

Emo2016 Farma2016


Indietro