Mediexplorer

Ematologia.it

Ematologia

Il mieloma multiplo infiltra il midollo osseo e provoca anemia interrompendo l’eritropoiesi, ma gli effetti della infiltrazione del midollo sull’anemia sono difficili da quantificare. Le biopsie d ...


Con l'adozione della plasmaferesi come trattamento standard per la microangiopatia trombotica ( TMA ) sopravvivono più pazienti e i risultati a lungo termine hanno maggiore rilevanza. È stata condot ...


La pancreatite acuta è una delle cause più comuni di intolleranza all’asparaginasi. Il meccanismo non è noto, e la predisposizione genetica alla pancreatite indotta dalla asparaginasi non è stata prec ...


L’emocromatosi ereditaria, una delle più comuni malattie genetiche nella popolazione caucasica, è principalmente associata alla omozigosi per la mutazione C282Y nel gene HFE, ed è molto diffusa ( freq ...


Anche se la carica virale di citomegalovirus è comunemente utilizzata per guidare la terapia preventiva post-trapianto, sono disponibili pochi dati che correlano la viremia con gli endpoint clinici. ...


L'obesità è stata precedentemente indicata come marcatore prognostico avverso nei pazienti con leucemia acuta. Per valutare la relazione tra obesità ed esito clinico, sopravvivenza libera da malatti ...


Poco si sa circa la frequenza e il significato dell’emorragia clinicamente non-apparente od occulta nella porpora trombocitopenica idiopatica ( ITP ). Pertanto, sono state esaminate in modo prospettic ...


È stata valutata l'efficacia della terapia per la leucemia linfoblastica acuta ( ALL ) simil-pediatrica negli adulti con linfoma linfoblastico ( LL ) mediante uno studio prospettico di fase II negli a ...


La policitemia vera è una neoplasia mieloproliferativa associata a sintomi invalidanti e a un elevato rischio di complicanze potenzialmente letali. Recenti studi hanno dimostrato l'efficacia della t ...


La leucemia mieloide acuta colpisce soprattutto le persone anziane, con una età media alla diagnosi di circa 70 anni. Anche se circa il 50-60% dei pazienti entra nella prima remissione completa con ...


Le malattie cardiovascolari dopo trattamento rappresentano una preoccupazione importante per coloro che sopravvivono ai tumori. La conoscenza della cardiotossicità è limitata dalla natura retrospett ...


I superstiti al linfoma di Hodgkin sono ad aumentato rischio di successive neoplasie maligne correlate al trattamento. L'effetto dei trattamenti meno tossici, introdotti alla fine del 1980, sul risc ...


I test in grado di predire gli esiti per i pazienti con leucemia mieloide acuta ( AML ) sono imprecisi, soprattutto per quelli con rischio intermedio di leucemia mieloide acuta. Si è determinato se ...


La letteratura recente riporta una potenziale associazione tra un alto livello di vitamina D e una migliore prognosi nel linfoma. È stato valutato l'impatto del pretrattamento con vitamina-D sull’es ...


I pazienti con neoplasie mieloproliferative croniche sono ad aumentato rischio di nuovi casi di tumore solido o ematologici, ma non è chiaro come la prognosi sia influenzata nei pazienti con precedent ...


La chemioterapia ad alte dosi con trapianto autologo di cellule staminali ( ASCT ) è stata dimostrata efficace nel controllo del linfoma follicolare recidivato / refrattario. Sono stati valutati i r ...


La strategia di trattamento ottimale con l'uso del trapianto di cellule staminali ematopoietiche ( HSCT ) per il linfoma di Hodgkin ( HL ) recidivato e refrattario rimane poco chiara. È stata effett ...


E’stato riscontrato un elevato tasso di riattivazione della infezione da virus dell’epatite B ( HBV ) nei pazienti naive al trattamento ( mai trattati ) sottoposti a trapianto di cellule staminali ema ...


Uno studio ha mostrato che i pazienti sottoposti a trapianto di cellule staminali ematopoietiche hanno presentato un aumento del rischio di neoplasie maligne cutanee. E’stata condotta una revisione ...


È stato condotto uno studio per esaminare gli esiti nei pazienti con linfoma a cellule del mantello sensibile a chemioterapia in seguito a un primo trapianto di cellule staminali ematopoietiche, confr ...


L’infusione di linfociti da donatore ( DLI ) è spesso praticata per indurre un effetto trapianto-versus-leucemia ( GVL ) dopo trapianto allogenico di cellule staminali ematopoietiche ( HSCT ). Tutta ...


E’ stata effettuata una sottoanalisi dello studio GIMEMA-MMY-3006 per caratterizzare la neuropatia periferica emergente dal trattamento nei pazienti randomizzati a Talidomide - Desametasone ( TD ) o a ...


Il trapianto allogenico non-mieloablativo di cellule staminali ematopoietiche ( HSCT ) è curativo per i bambini con grave anemia falciforme, ma la tossicità può essere proibitiva per gli adulti. Il ...


La mielofibrosi primaria ( PMF ) è una neoplasia mieloproliferativa caratterizzata da mieloproliferazione clonale di derivazione dalle cellule staminali, espressione anomala di citochine, fibrosi del ...


La splenectomia può essere un'opzione terapeutica efficace per il trattamento della splenomegalia massiva in pazienti con neoplasie mieloproliferative ( MPN ). Ci sono ancora pochi dati sui suoi b ...


Il plasmocitoma solitario è una rara discrasia plasmacellulare caratterizzata dalla presenza di tumori ossei o tumori delle cellule del plasma extramidollari ( plasmacitomi extramidollari ). Il trat ...


Sono stati identificati i fattori prognostici che influenzano la sopravvivenza libera da trombosi e la sopravvivenza globale. E’ stata riportata l'esperienza in una coorte di vita reale di 1.144 pazi ...


Gli studi sul linfoma diffuso a grandi cellule B ( DLBCL ) vengono tipicamente valutati utilizzando un approccio tempo- allo-evento con recidiva, ri-trattamento e decesso utilizzati in genere come eve ...


Uno studio ha mostrato che la varietà dei batteri che si trovano nel tratto gastrointestinale dei pazienti che si sottopongono a trapianto allogenico di cellule staminali può aiutare a predire la sopr ...


Le cellule tumorali di circa il 40% dei pazienti con linfoma di Hodgkin o linfoma non-Hodgkin esprimono gli antigeni di proteine latenti di membrana, LMP1 e LMP2, del tipo II del virus di Epstein-Bar ...


Sono state esaminate le caratteristiche di base e gli esiti clinici di 140 pazienti con positività a JAK2V617F e una morfologia del midollo osseo conforme con i criteri WHO di policitemia vera, ma un ...


La cistite emorragica ad insorgenza tardiva è una complicanza comune dopo trapianto di cellule staminali emopoietiche allogeniche ( allo-HSCT ) ed è principalmente associata con l'infezione virale. ...


Nella leucemia linfatica cronica ( CLL ) il progresso medico è guidato da studi clinici con la sopravvivenza libera da recidiva come endpoint primario. Lo studio randomizzato EBMT-Intergroup ha conf ...


La leucemia mieloide acuta correlata alla terapia ( t-AML ) è una conseguenza sempre più riconosciuta in pazienti sottoposti a chemioterapia o radioterapia per un tumore maligno primario o malattia au ...


Un iter endoscopico gastrointestinale non riesce a stabilire la causa della anemia da carenza di ferro in una parte sostanziale di pazienti. Nei pazienti che necessitano di una valutazione ematolog ...


I bambini con sindrome di Down hanno un aumentato rischio di leucemia linfoblastica acuta ( ALL ) da precursori delle cellule B ( BCP ). I fattori prognostici e gli esiti dei pazienti con leucemia l ...


Il rilevamento di malattia disseminata minima ( MDD ) alla diagnosi è correlato con il rischio di recidiva nei bambini con linfoma anaplastico a grandi cellule ( ALCL ) ALK-positivo. Uno studio ha ...


In 728 casi svedesi di gammopatia monoclonale di significato indeterminato ( MGUS ) seguiti fino a 30 anni ( media, 10 anni ), è stato stimato il rischio cumulativo di disordini ematologici di origine ...


È stato condotto uno studio per determinare il significato clinico delle lesioni responsive a 18F-FDG PET-CT ( lesioni FDG-positive ) in pazienti con linfoma sottoposti a trapianto di cellule staminal ...


Gli ictus sono una delle più gravi complicanze della anemia falciforme. La maggior parte degli studi sono stati limitati ai bambini con anemia a cellule falciformi. Per comprendere meglio le caratte ...


La carenza di antitrombina, definita da livelli di antitrombina minori del 70%, è una delle principali condizioni di trombofilia associata a un aumentato rischio di tromboembolismo venoso ( VTE ). N ...


Il ruolo del condizionamento a ridotta intensità ( RIC ) nella leucemia linfoblastica acuta ( ALL ) negli adulti rimane non ben definito a causa delle piccole dimensioni del campione, della breve dura ...


Il trattamento empirico con farmaci antifungini è spesso utilizzato in pazienti ematologici ad alto rischio di aspergillosi invasiva. Uno studio ha confrontato la strategia diagnostica classica ( e ...


È stato condotto uno studio per esaminare il valore prognostico della valutazione della malattia minima residua in pazienti con mieloma multiplo trattati nello studio MRC ( Medical Research Council ) ...


È stato condotto uno studio per confrontare i volumi cerebrali regionali in adulti sopravvissuti a lungo termine dopo leucemia linfoblastica acuta in età pediatrica e in controlli sani. Sono stati ...


È stato condotto uno studio per determinare se la frequenza di trapianto allogenico di cellule ematopoietiche per pazienti con leucemia mieloide acuta in prima remissione completa. Nel periodo 2008 ...


Alcuni studi hanno riportato un’associazione tra il mesotelioma pleurico diffuso maligno e le radiazioni al torace per linfoma. Le caratteristiche clinicopatologiche dei mesoteliomi maligni present ...


Il linfoma a cellule del mantello mostra una storia naturale variabile ma risulta incurabile con le attuali terapie.I microRNA ( miR ) sono utili nella valutazione prognostica del cancro.Uno studio ha ...


Le anomalie cromosomiche, soprattutto t(4;14) e del(17p), sono fattori prognostici fondamentali in pazienti con mieloma multiplo.Tuttavia, questa affermazione è stata dimostrata in particolare in pazi ...


L’introduzione della terapia BEACOPP ( a scalare ) ( dose scalare di Bleomicina, Etoposide, Doxorubicina, Ciclofosfamide, Vincristina, Procarbazina e Prednisone ) ha migliorato in modo significativo i ...