Arcaini Ematologia
Passamonti Neoplasie ematologiche
Bringhen - Mieloma
Passamonti Linfoma mantellare

Seconde neoplasie tra pazienti anziani con neoplasie mieloproliferative classiche trattate con Idrossiurea


È noto che i pazienti con neoplasie mieloproliferative ( MPN ) negative al cromosoma Philadelphia, tra cui la policitemia vera ( PV ), la trombocitemia essenziale ( ET ) e la mielofibrosi ( MF ) primaria e secondaria, hanno un aumentato rischio di seconde neoplasie.

L'Idrossiurea ( Oncocarbide ) è una terapia citoriduttiva raccomandata dalle linee guida per i pazienti ad alto rischio di neoplasie mieloproliferative.
C'è controversia sul fatto che l'uso di Idrossiurea sia associato a un rischio più elevato di seconde neoplasie, tra cui la leucemia mieloide acuta ( AML ) e la sindrome mielodisplastica ( MDS ).

È stato condotto uno studio di coorte retrospettivo su pazienti più anziani con diagnosi di neoplasia mieloproliferativa ( età maggiore o uguale a 66 anni ) tra il 2010 e il 2017 e sono stati inclusi i dati nel database Medicare - SEER ( Surveillance, Epidemiology and End Results ).

Per valutare l'impatto dell'Idrossiurea sullo sviluppo di seconde neoplasie sono state utilizzate analisi del rischio competitivo multivariato adattate alle caratteristiche del paziente.

Sono stati identificati 4.023 pazienti ( 1.688 con policitemia vera, 1.976 con trombocitemia essenziale e 359 con mielofibrosi ) con un'età mediana di 77 anni al momento della diagnosi di neoplasia mieloproliferativa.

Dopo un follow-up mediano di 3,25 ( IQR, 2,10-5,00 ) anni, 489 pazienti hanno sviluppato una seconda neoplasia ( 346 neoplasie solide, 73 linfoidi e 70 mieloidi ).
La probabilità di incidenza cumulativa di seconda meoplasia era rispettivamente del 19,88% ( IC 95%, 17,16%-22,75% ) tra 2683 gli utilizzatori di Idrossiurea e del 22,31% ( IC 95%, 17,51%-27,47% ) tra 1340 non-utilizzatori ( test di Gray, P minore di 0.01 ).

Non sono state identificate differenze significative nell'incidenza di seconde neoplasie solide o ematologiche, tra cui leucemia mieloide acuta / sindrome mielodisplastica ( hazard ratio, HR=1.33; P=0.30 ), tra utilizzatori e non-utilizzatori di Idrossiurea.

I risultati suggeriscono che l'uso di Idrossiurea non aumenta il rischio di seconde neoplasie nei pazienti anziani con neoplasie mieloproliferative. ( Xagena2023 )

Wang R et al, Blood Adv 2023; 7: 734-743

Emo2023 Onco2023 Farma2023



Indietro